haende 

Convegno

"Etica globale, il dialogo delle culture e la prospettiva europea"

Innsbruck, 4 - 7 giugno 2009

 

Luogo: 
Haus der Begegnung 
Rennweg 12
A-6020 Innsbruck

www.hausderbegegnung.com

Come arrivare 

 

Organizzatori:

Società Europea di Cultura - Venezia/Venedig
Universität Innsbruck
Italien-Zentrum an der Universität Innsbruck
Institut für Geschichte und Ethnologie 
Wiener Vorlesungen
Moser-Holding/Tiroler Tageszeitung
Privatinstitut für Ideengeschichte

  

Etica globale, il dialogo delle culture e la prospettiva europea

L’interesse per questioni etiche aumentano ultimamente sempre di più, motivate dalla globalizzazione e discussioni sul senso della vita e le crisi di orientamento. Problemi “dell’azione giusta” si pongono in tutti i campi di una società plasmata dalla scienza, tecnica ed economia. L’economia mondiale si trova di fronte a nuove e difficili sfide, specialmente perché vi è il bisogno che le sue strutture siano imposte in modo più equo. Beneficenza individuale e progetti d’aiuto singolari non vi sono sufficienti. C’è bisogno della partecipazione di tanti governi e delle autorità di istituzioni internazionali per raggiungere un pareggio più giusto. La responsabilità comune in scala globale, necessitata da rischi ecologici, economici e tecnici, può essere raggiunta solo tramite il principio di un’umanità concreta, solo appelli non bastano.   

Strettamente connessa ai problemi di un’etica globale è anche la questione dei rapporti tra religioni e culture, siccome sovrasta il pericolo di movimenti fondamentalisti. In futuro non sarà sufficiente rivendicare più rispetto per la democrazia e i diritti umani per mantenere viva la comunicazione tra le culture e svilupparne un dialogo positivo. Il dialogo interculturale però è la premessa per evitare l’escalation di conflitti culturali. Al continente europeo perviene indubbiamente un ruolo importante nella mediazione per via della sua pluralità culturale e per la sua expertise nel campo dell’integrazione di culture politiche. In un’Europa futura, nella quale vivono uomini e donne di diverse culture, una cultura di tolleranza è di importanza essenziale. Vi è la necessità di un modello di tolleranza a livello europeo nel quale si preserva l’identità culturale e si rispetta la cultura dei dissenzienti.