Corso di laurea

Indice:


 

 

Per poter frequentare alcuni corsi é necessario iscriversi nelle apposite liste esposte all'entrata della biblioteca prima dell'inizio del semestre.

Per ulteriori informazioni riguardanti il corso di laurea e per il riconoscimento di corsi frequentati presso altre facoltà, rivolgersi ai collaboratori dell'istituto o direttamente al presidente della commissione didattica. I rappresentanti degli studenti offrono inoltre un servizio di consulenza all'inizio di ogni semestre.

 

 

Requisiti d'ammissione

I requisiti formali per il corso di laurea in traduzione ed interpretazione sono il diploma di maturità (anche senza latino) o una qualificazione equivalente.

Si tratta di un corso di laurea con due lingue straniere, concepito per persone particolarmente portate per le lingue. Questo non vale solo per le lingue straniere, ma anche per la madrelingua (lessico, capacità di astrazione e senso logico, ecc.).

Gli studenti, la cui madrelingua non é inclusa nel programma d'insegnamento dell'istituto, devono scegliere una delle lingue offerte come alternativa alla madrelingua. Dato che come madrelingua per adesso puó essere scelto solo il tedesco, non é possibile tener conto dei vantaggi della competenza nella madrelingua di questi studenti e delle conseguenti prospettive sul mercato del lavoro.

Tenendo conto delle prospettive professionali (soprattutto all'interno dell'Unione Europea), é consigliabile scegliere una terza lingua. Secondo l'ordinamento vigente questo puó essere fatto solo iscrivendosi ad un ulteriore corso di laurea. Ció richiede un'ottima competenza linguistica.

Requisiti formali L'organo responsabile in materia di accesso allo studio, pagamento delle tasse universitarie, iscrizione agli anni successivi é l'amministrazione centrale dell'Università con sede nell'edificio principale.

Innanzittutto gli studenti stranieri devono aver superato l'esame d'ammissione nel proprio paese prima di poter compilare il modulo di ammissione al corso di laurea. Termine di consegna é il 1º settembre per l'iscrizione al semestre invernale e il 1º febbraio per l'iscrizione a quello estivo.

 

Corso di laurea

Il corso di laurea ha una durata di 5 anni e si articola in tre parti: anno propedeutico, primo biennio, secondo biennio.

Nei primi due anni lo studente ottiene una vasta formazione linguistica e culturale delle lingue scelte, nonché della lingua d'insegnamento, che servirà da base per i corsi di traduzione del terzo anno. L'anno propedeutico e il primo biennio offrono un primo approccio scientifico alla traduttologia, mentre il secondo biennio serve all'approfondimento scientifico traduttologico in una delle specializzazioni offerte: Traduzione, Interpretazione o Comunicazione multimediale.

 

Esami:

Ogni ciclo di studio si conclude con un esame di diploma, che consta di esami di corso, esami di competenza, nonché - per quanto riguarda il secondo biennio - di esami conclusivi di commissione.

Esami - anno propedeutico
Esami - 1° biennio
Esami - 2° biennio

 

Struttura didattica

L'anno propedeutico ha lo scopo di introdurre allo studio e di porre le basi linguistiche e culturali per la formazione di traduttori e interpreti. In primo piano vi è l'acquisizione di competenze linguistiche e culturali nella lingua madre o d'insegnamento e nelle lingue straniere scelte. Inoltre, delle lezioni introduttive in linguistica applicata alla traduzione e comunicazione transculturale porranno le basi per un'adeguata preparazione scientifica.

Ore complessive: 30

Ore sett.

 

Corsi introduttivi

1. Comunicazione transculturale 2. Linguistica


 

2

2

 

Esami di corso facenti parte del primo esame di diploma

Madrelingua

4

Esame di competenza facente parte del primo esame di diploma

Prima lingua straniera

8

Esame di competenza facente parte del primo esame di diploma

Seconda lingua straniera

14

Esame di competenza facente parte del primo esame di diploma

L'anno propedeutico si conclude con il primo esame di diploma. Gli esami di competenza riguarderanno le materie madrelingua e cultura, prima lingua straniera e seconda lingua straniera, mentre le lezioni Introduzione alla comunicazione transculturale e Introduzione alla linguistica applicata alla traduzione si concluderanno con un esame di corso.

 

Primo biennio

Il primo anno del primo biennio serve ad un ampliamento delle competenze linguistiche e culturali. I fenomeni culturali verranno presentati in prospettiva transculturale.

In base alle conoscenze acquisite, il terzo anno di studio ha l'obiettivo di sviluppare le competenze traduttive generali nonchè le competenze traduttologiche necessarie per il secondo biennio.

Ore complessive: 63

Ore sett.

 

Prima lingua e cultura straniera

Seconda lingua e cultura straniera

Basi informatiche

Organizzazioni internazionali

Traduttologia

16

16

2

2

5

Esami di corso facenti parte del secondo esame di diploma

Competenza traduttiva di base nella prima lingua straniera

11

Esame di competenza facente parte del secondo esame di diploma

Competenza traduttiva di base nella seconda lingua straniera

11

Esame di competenza facente parte del secondo esame di diploma

Il secondo esame di diploma comprende sia esami di corso che esami di competenza. Per un elenco completo dei corsi offerti nel primo biennio vedasi l'indice dei corsi.

 

Secondo biennio

Nel secondo biennio si può scegliere tra tre indirizzi di studio, per ognuno dei quali vengono offerti una serie di corsi opzionali specializzanti (moduli) da scegliere in base agli interessi individuali ed alle esigenze professionali. Contemporaneamente l'approfondimento traduttologoco avviene nell'ambito di seminari e della tesi di laurea.

Gli insegnamenti opzionali si articolano in moduli di sei ore per ogni lingua straniera tra cui lo studente ha l'obbligo di scegliere almeno due moduli per ogni lingua straniera per un totale di cinque (30 ore complessive). Fino a due moduli possono essere frequentati fra quelli caratterizzanti gli altri due indirizzi di studio. Nel corso del secondo biennio gli studenti devono presentare una tesi di laurea.

Ore complessive: 42

ore sett.

 

Insegnamenti obbligatori generali

Traduttologia

Profili professionali

Informatica

2

2

4

esami conclusivo di commissione

esami di corso

esami di corso

Insegnamenti obbligatori per indirizzo di studio

Communicazione specialistica

Interpretazione

Communicazione e media

4

4

4

esami di corso

esami di corso

esami di corso

Corsi opzionali (moduli)

30

 

1-4 moduli

 

Esami di corso

1 modulo

 

Esame conclusivo di commissione

 

Al termine di ogni corso obbligatorio dei diversi indirizzi di studio nel secondo biennio nonché al termine della maggior parte dei corsi facoltativi è da sostenere un esame di corso. Uno dei corsi facoltativi verrà valutato nell'ambito di un esame conclusivo di commissione per il quale è prevvisto un progetto di traduzione specifico all'indirizzo di studio.

 

Interpretazione di conferenza

Per quel che riguarda il corso opzionale di interpretazione di conferenza sono da applicare disposizioni particolari: Questo corso consiste di 4 moduli inseparabili, ovvero interpretazione simultanea e consecutiva in due lingue straniere.

Combinazione

Gli studenti hanno la facoltà di sostituire una lingua straniera con parti di corsi di laurea di altre facoltà per un totale di 18 ore complessive. Questo modulo di combinazione consiste di una preparazione approfondita in una materia specifica.

Nota bene

Questa combinazione non viene riconosciuta in Italia!

 

Lingue attivate

Le lingue attivate sono: tedesco come lingua straniera, inglese, francese, italiano, russo e spagnolo. Tra queste lo studente dovrà scegliere una prima ed una seconda lingua straniera.

L'ordinamento didattico parte dal presupposto che lo studente abbia una competenza linguistica a livello di esame di maturità nelle lingue seguenti: tedesco, italiano, francese e inglese.

Come seconda lingua straniera possono essere scelte tutte le lingue tranne il tedesco.

Gli studenti con una madrelingua che non sia il tedesco sono ammessi solo se la loro madrelingua corrisponde ad una delle lingue attivate. Di conseguenza la loro prima lingua straniera sarà il tedesco.

 

Test di orientamento
Tutti i corsi di lingua e cultura dell'anno propedeutico nonché del primo biennio sono correlati tra di loro e suddivisi nei livelli A-E. All'inizio di ogni semestre si svolgono test di orientamento in base ai quali gli studenti verranno ripartiti tra i diversi livelli di corso. Se il livello raggiunto dallo studente è più alto di quello previsto come livello d'ingresso, le ore settimanali mancanti verranno automaticamente calcolate per la preparazione linguistica (l'esame di competenza dovrà essere sostenuto comunque alla prossima scadenza).

 

Soggiorno all'estero

Un soggiorno all'estero nei paesi della prima o seconda lingua straniera per un periodo complessivo di almeno 4 mesi è obbligatorio. E assolutamente consigliato anche un soggiorno nel Paese/nei Paesi della seconda lingua straniera.

Il soggiorno all'estero mira ad ampliare ed approfondire le competenze linguistiche e culturali. A questo scopo si consigliano corsi universitari, attività di insegnamento, nonché stages professionali o altre attività rilevanti. Per il riconoscimento lo studente è tenuto a presentare un documento certificante durata e tipo del soggiorno all'estero al presidente della commissione didattica. In casi eccezionali il soggiorno all'estero può essere sostituito da uno stage professionale presso ditte e organizzazioni nazionali.

 

Ore settimanali complessive, corsi facoltativi, ECTS

Il corso di laurea comprende un totale di 150 ore complessive, di cui 130 ore di corsi obbligatori e opzionali e 15 ore di corsi facoltativi. Per le materie opzionali, gli studenti possono scegliere corsi presso tutti gli atenei nazionali ed esteri riconosciuti.

Corsi facoltativi consigliati:
I corsi facoltativi (15 ore sett.) costituiscono un elemento utile per completare il corso di laurea. A questo scopo si consigliano di frequentare corsi specifici per approfondire le competenze linguistiche e culturali nonché corsi adatti ad ampliare la specializzazione oppure la propria competenza traduttiva.
Attenzione: Nel caso in cui lo studente non abbia nessuna competenza linguistica, questa dovrà essere acquisita nell'ambito degli insegnamenti facoltativi (corsi di livello A nelle lingue francese, italiano, russo e spagnolo).

I corsi di un anno accademico corrispondono a 60 crediti ECTS.

 

 

 

responsabile per il contenuto: Christiane Böhler
ultimo aggiornamento il 16.12.2002 14:24 da Susanne Gstach

© 2000 - 2003 Università di Innsbruck - tutti i diritti riservati
Aiuto | Mail al Webmaster

Powered by XIMS